CooperativaCooperativa

DONA
 

CBD

Bilancio Sociale 2015

 

1° Parte 

 

2° Parte 

 

 DOMENICA 8 OTTOBRE 2017:

GIORNATA NAZIONALE DELLE PERSONE CON SINDROME DI DOWN

 

In collaborazione con

 

 

 

La Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down si celebra ogni seconda domenica di ottobre, da oltre dieci anni, in tutta Italia. L’obiettivo della giornata è quello di promuovere una cultura della diversità, di difendere i diritti delle persone con sindrome di Down e di favorirne l’autonomia e l’inclusione scolastica e nel mondo del lavoro, per garantire loro un futuro sereno.

Domenica 8 ottobre in oltre 200 piazze in tutta Italia, sarà possibile trovare in prossimità di chiese e centri commerciali, i banchetti dei volontari e delle famiglie delle associazioni aderenti al CoorDown che offriranno il consueto messaggio di cioccolato, realizzato con cacao proveniente dal commercio equo e solidale, in cambio di un contributo.

In alcune città la campagna di raccolta fondi inizierà già da sabato 7 e proseguirà anche nei giorni successivi. Per essere sempre aggiornati basta controllare il calendario su www.coordown.it dove si trovano tutti gli altri appuntamenti in programma, tra cui convegni, mostre e spettacoli teatrali.

Per sapere dove trovarci visita la pagina del Coordown!

 

Tutti i fondi raccolti saranno utilizzati per finanziare i progetti di autonomia organizzati sul territorio e dedicati a ragazzi con sindrome di Down!

"Le persone con sindrome di Down non hanno bisogni speciali. Hanno bisogni umani, gli stessi di chiunque altro: studiare, lavorare, avere delle opportunità, far sentire la propria voce ed essere ascoltati. Possono aver bisogno di un sostegno, qualche volta di assistenza vera e propria, ma questo non rende speciali le loro esigenze: a questi temi è dedicata la prossima edizione della Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down"

L’hashtag ufficiale della Giornata Nazionale è #GNPD2017

 

Scarica Cover facebook

 

Scarica Cover twitter

 

Scarica Social Card

 

Guarda il video della nuova campagna Coordown "Not special needs"

 

 

 


 

Bilancio Sociale 2014  

 

 

SABATO 21 MARZO 2015:
 GIORNATA MONDIALE SULLA SINDROME DI DOWN 
 "THE SPECIAL PROPOSAL"

 

 

Andare a vivere da soli, in una casa propria, è il sogno di molte coppie.

Anche le persone con sindrome di Down hanno gli stessi desideri di chiunque altro e hanno il diritto di vivere una relazione sentimentale, di scegliere una vita autonoma e di costruirsi una famiglia. Stesse opportunità e possibilità di scelta: a questo tema è dedicata la decima edizione della Giornata Mondiale sulla sindrome di Down, in programma sabato 21 marzo 2015.

In Italia, CoorDown Onlus – Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down celebra il World Down Syndrome Day attraverso una campagna di sensibilizzazione per promuovere l’importanza dell’autonomia e il diritto a scegliere una dimensione residenziale indipendente con questo video The Special Proposal, realizzato, per il quarto anno consecutivo, con la collaborazione dell’agenzia di pubblicità Saatchi & Saatchi.

I protagonisti del docu-reality, prodotto da Filmmaster, sono Salvatore e Caterina, una coppia di adulti con sindrome di Down dell’Associazione Italiana Persone Down che da anni sta seguendo un percorso di autonomia abitativa e che ha il sogno di andare a vivere insieme.

L’indipendenza abitativa è il punto di arrivo di un lungo percorso di crescita e di acquisizione di consapevolezza della propria identità: molti giovani e adulti con sindrome di Down possono raggiungere gradualmente, nel corso degli anni, un livello di autosufficienza nella gestione della vita quotidiana e di autodeterminazione, grazie al supporto e alla collaborazione delle famiglie che incoraggiano il processo di “distacco” e al lavoro degli educatori coinvolti nei singoli progetti sul territorio. A questo proposito, il prossimo 20 Marzo, CoorDown parteciperà alla Conferenza Mondiale sul World Down Syndrome Day dal titolo “My opportunities, My Choices – Enjoying Full and Equal Rights and the Role of Families” che si terrà a New York nel quartier generale delle Nazioni Unite. In quell’occasione presenterà la campagna 2015 e condividerà l’esperienza delle sue associazioni aderenti sul tema dell’autonomia e della residenzialità.

 

 

 

Scarica la locandina

Guarda lo spot 

 

 

Per poter iscrivere come socio alla cooperativa, il disabile che usufruisce dell’amministratore di sostegno, è necessario presentare istanza di richiesta al Giudice di Tutela della provincia di residenza.

La richiesta sintetizza la tipologia di iniziativa e le prerogative di opportunità al disabile descrivendo l’importo economico. E’ presente in calce un modello di tale istanza.

L’istanza è da presentare alla Cancelleria di Volontaria Giurisdizione che, nel caso del Tribunale di Brescia, sito in via Lattanzio Gambara n. 40, si trova nel Corpo B, Piano 3 , Ascensore 4-5 (oppure Scala F) Stanza: 66 - 67 – 68 (seguire le frecce). Gli orari di accesso sono :

  •          dal lunedì al venerdì: dalle ore 8,30 alle ore 13,30
  •          sabato dalle ore 8,30 alle ore 11,30

Allo sportello deve presentarsi l’amministratore di sostegno munito della suddetta istanza firmata e della carta di identità. In alternativa può delegare una terza persona munita a sua volta di delega dell’amministratore di sostegno, della fotocopia della carta di identità dell’amministratore di sostegno e della propria carta di identità. Da allegare alla domanda sono anche utili i seguenti documenti: Business Plan Cooperativa Big Bang e Statuto Cooperativa Big Bang (non è necessario presentare la nomina dell’amministratore di sostegno)

Allo sportello ci sono due accessi (uno per il deposito e uno per il ritiro). E’ necessario ritirare il numero che viene visualizzato sul monitor per il proprio turno.

Alla consegna dell’istanza viene chiesto un minimo di spiegazione della richiesta.

La consegna dell’esito avviene solitamente dopo 15 giorni dalla presentazione dell’istanza.

Alla data di ritiro è necessario che l’amministratore di sostegno si presenti alla stessa Cancelleria di Volontaria Giurisdizione (fila allo sportello dei ritiri) munito di carta di identità (nel caso di delegato vale quanto citato sopra per i documenti necessari) e di una marca da bollo di € 11,06.  

La segretaria chiederà di consegnare la carta di identità e di recarsi al bar al piano terra del Tribunale per fare una fotocopia del documento di esito e quindi di ritornare allo sportello. La marca da bollo può anche essere acquistata sempre al bar del Tribunale. Alla consegna (che può avvenire senza rifare la fila) verrà chiesto di consegnare l documento originale dell’esito e verrà consegnata la carta di identità e la fotocopia dell’esito.

Il documento ritirato sarà in caso molto probabilmente un’accettazione della richiesta da parte del Giudice e che consiste nello stesso documento di istanza in cui viene apposto un timbro di accettazione e le firme del Giudice.

Per associarsi alla cooperativa può essere inviata via email una scansione del documento ritirato oppure presentare in segreteria del C.B.D. una fotocopia del documento che deve essere conservato dall’amministratore di sostegno.

 

 

 

AL GIUDICE TUTELARE

DEL TRIBUNALE DI BRESCIA

 

 

La sottoscritta <nome AdS> nato/a a <luogo di nascita AdS> il <data di nascita AdS> e residente in <città e via di residenza AdS>, nella  sua  qualità  di  Amministratore di Sostegno del  disabile <nome disabile> nato/a a <luogo di nascita disabile> il <data di nascita disabile>

C H I E D E

di essere autorizzata ad associare il suddetto <nome disabile> alla Cooperativa Sociale (tipo A+B) a.r.l. Onlus denominata BIG BANG  che nasce dalla volontà delle famiglie socie dell’associazione CBD – Centro Bresciano Down O.N.L.U.S di Brescia, di aiutare i propri figli con Sindrome di Down ad inserirsi nel mondo del lavoro per favorirne l’integrazione sociale.

La quota associativa è di euro 100,00.

La partecipazione alla cooperativa permetterà a <nome disabile> di poter usufruire, in modalità da definirsi su specifico progetto individualizzato, alle opportunità di formazione professionale in ambito ristorazione e servizi, oltre che di inserimento socializzante. Questa iniziativa può costituire un’importante fattore abilitante nella prospettiva di un inserimento occupazionale o professionale in strutture o aziende del territorio di residenza di <nome disabile>.

Si allega nello specifico:

  1.       Statuto Cooperativa
  2.       Business plan

 

Si richiede l'efficacia immediata.

<data> Brescia,

 

                                                                                                                      firma

 

<nome AdS>                                        

icon-watch
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Dona
Dona